Negoziazione e Risoluzione del Conflitto con il Metodo Tsur©

Non si deve negoziare per paura, ma non bisogna mai aver paura di negoziare (J.F.Kennedy)

Negoziazione e risoluzione del conflitto

Riconoscere che si hanno differenti obiettivi, interessi e valori è l'essenza della negoziazione per incamminarsi verso la gestione del conflitto.

Per arrivare alla meta, bisogna prepararsi a dare o a ricercare il diciottesimo cammello.

Molto tempo fa in Medio Oriente, un anziano lasciò i suoi 17 cammelli ai tre figli.
Al suo primo figlio lasciò la metà dei suoi cammelli, al secondo figlio un terzo dei cammelli e al figlio più giovane un nono dei cammelli.
Quando l’uomo passò a miglior vita i figli cominciarono a negoziare la loro eredità.
Al momento di fare i conti, però, ben presto si resero conto che il 17 non si divide per 2, né per 3 né per 9.
Più negoziavano e più gli animi si scaldavano.

A quel punto i ragazzi, per evitare il peggio, decisero di rivolgersi al saggio del paese.
Dopo aver sentito la loro storia, l’uomo rispose che non sapeva come aiutarli, ma dispiaciuto nel vedere come si fosse deteriorato il rapporto, diede loro un cammello con la speranza di contribuire a ripararne i legami.
Con il cammello aggiunto il gregge contava ora 18 cammelli. 
Il primogenito prese i suoi 9 cammelli (la metà di 18 è 9), il secondo figlio prese i suoi 6 cammelli (un terzo di 18 è 6), e il ragazzo più giovane prese i suoi due cammelli (un nono di 18 è 2). 
Rimasero con un cammello in più, che restituirono al saggio”.

Trattativa e divergenza sono componenti indispensabili ed essenziali di ogni relazione interpersonale; continuamente nella nostra vita personale e professionale, infatti, siamo protagonisti o spettatori di negoziati che da un nulla potrebbero trasformarsi in conflitto. Allo stesso modo, in ogni organizzazione esiste un equilibrio di contrasti che si attiva in scontro quando la modalità in cui proprio tale equilibrio viene gestito e affrontato diventa determinante per il successo o insuccesso nel medesimo ambito professionale.
Ricerche specifiche comprovano che i costi economici, finanziari, funzionali ed emozionali legati alla conduzione dei negoziati sono tra i più alti in assoluto. Ciononostante, nell'ambito di un percorso formativo professionale, solitamente non viene insegnato a gestire e affrontare situazioni di stress e conflitto interpersonale, e ogni decisione viene allora assunta piuttosto sulla base di esperienza personale, intuizione e istinto. Il conflitto spesso viene ignorato e si provoca in tal modo un inevitabile peggioramento, fino ad arrivare a situazioni di crisi, ben più onerose da sostenere e risolvere.

Perché usare la "negoziazione" in contesti aziendali:
Se opportunamente indirizzati, trattativa e conflitto rappresentano invece una valida e importante opportunità per avviare un percorso di cambiamento e di sviluppo. Anche per la gestione di un procedimento conflittuale occorrono ed esistono tecniche, adattabili ai vari contesti, che permettono lo sfruttamento intelligente del contrasto prima che lo stesso sfoci in crisi.

Il Metodo Tsur©

Share Training presenta i corsi di negoziazione espressione del Metodo Tsur©, frutto degli oltre 20 anni di esperienza sul campo del Prof. Avv. Michael Tsur - negoziatore,
docente e mediatore di fama internazionale - ed efficace quale che sia l'espressione della negoziazione.


Torna su